Lanciatore Infallibile

 

QUARANTANOVESIMA

BERTO LANCIATORE INFALLIBILE

Tornando da una festicciola con degli amici, Berto vide una babola (trattasi di pietra perfettamente rotonda) e più avanti ancora, a circa 13 metri di distanza, mezzo mattone, al che Berto disse ai suoi amici: “Attenti, che spacco in due il mattone con la babola”.

Ma uno degli amici lo fermò dicendo: “Io ci scommetto il mio orologio, ma se perdi, paghi da bere per tutti” e così dicendo, pose il suo orologio sopra il mattone.

Berto accettò e si apprestò a lanciare la pietra,ma l’amico si mise con un piede vicino al mattone, dove vi era l’orologio, e precisò che siccome l’orologio era di valore, se intuiva che la pietra potesse centrare il bersaglio, avrebbe spostato l’orologio e avrebbe offerto lui da bere.

Berto prese la mira e, sputando sulla babola, disse: “Alto a piombo,sempre si vince!” l’amico, vedendo la traiettoria del tiro,disse soddisfatto: ”lungo”, ma dopo un secondo l’orologio era diventato una frittata e allora scoppiarono tutti a ridere, tenendosi la pancia per non esplodere e Berto disse: “e adesso paghi da bere per tutti”.