Brillantina di Bufala

TRENTASETTESIMA

BERTO E LA BRILLANTINA DI BUFALA

Vi racconto ora un’altra storia incredibile.

Un giorno, un Caporale Maggiore, con mio grande stupore, mi disse: “Se mi dai mille lire, io metto la testa in una merda di bufala”.

E così, anche se ero quasi sempre senza una lira, accettai , ma solo per il gusto di vedere un graduato infilare la testa in quella “buassa” di bufala, calda e molle.

L’ufficiale infilò veramente il capo nella cacca e io, per rincarare la dose, gli dissi: “Gira la testa più volte, dentro” ed egli lo fece.

Mi spiegò , dopo che gli diedi la mille lire, che lo avrebbe fatto anche gratis poiché, essendo lui senza capelli, gli avevano detto che in quel modo gli sarebbero ricresciuti.

E così mi fregò la mille lire, io, però, mi ero arricchito di un’esperienza unica.

Dicevano tutti che le cretinate me le andassi a cercare ma, come avete visto, erano loro che venivano da me.