Berto Inventore

 

QUARANTOTTESIMA

BERTO INVENTORE

Ci credereste che ho progettato e brevettato un sistema per fare in modo che le autovetture non si incendino dopo un incidente?.

Eppure è vero e funziona così: si tratta di un sensore che in seguito all’urto aziona una bomboletta di liquido che, immesso a pressione nel serbatoio della benzina, la rende ininfiammabile. Esiste pure la versione manuale, tramite un pulsante che produce gli stessi effetti del sensore e, cioè, aziona la bomboletta.

In questo modo la vettura non si incendia e, anche se esiste il disagio che deve essere per forza trainata in officina per pulire il serbatoio, per lo meno gli occupanti sono al sicuro dai pericoli che possono derivare da un incendio.

Il brevetto è stato depositato, ma non è stato commercializzato per mancanza di fondi.

Ho sottoposto il mio brevetto alla Fiat, inviando loro tutte le fotocopie della documentazione, ma mi fu risposto che loro in quel momento sulle loro auto da corsa utilizzavano un sistema di serbatoi comunicanti e che pertanto, il mio sistema non era compatibile col loro.

BERTO VEGGENTE E INDOVINO

Mi trovavo in una tintoria e, mentre aspettavo che confezionassero il mio pacchetto, entro una signora che chiese se la sua gonna fosse pronta, così, tramite il numero riportato sullo scontrino, la commessa cominciò a cercare il capo, appeso ad un binario, tra centinaia di altri abiti.

Io non so perché, ma ad un tratto dissi: “E’ quella lì, la sua gonna? ”E tra lo stupore generale, risultò essere veramente quella!.

Pagai e salutai, lasciando tutti sbigottiti.

Da allora cerco di indovinare nome e cognome di chi incontro ma, finora, non ci sono mai riuscito.