Berto in Sicilia

QUARANTASEIESIMA

BERTO IN SICILIA

Trovandomi in ferie in Sicilia, in un paese a circa 10 Km dal mare,mi capitò una cosa strana…

Mi recai dal macellaio con mio figlio piccolo e mi misi in coda ad una decina di clienti, che,educatamente, salutai.

Erano schierati tutti di fronte al bancone e,mentre il macellaio tagliava a pezzi della carne, colloquiava amabilmente con loro,ma io non capivo molto.

Ad un tratto, tutti i clienti si ritirarono,così mi ritrovai primo della fila,mi dissero: “prego”, mi avvicinai al banco e dissi al macellaio: ”mi dia 2 Kg di bistecche”,il proprietario del negozio mi guardò e senza dire nulla prese un altro pezzo di carne.

A quel punto mi ritrovai di nuovo ultimo,rimasi sorpreso un attimo ma poi capii la situazione: lì devi prendere quello che ti capita, in base a quello che sta tagliando il macellaio e non a quello che si è richiesto feci dietro front e uscii dal negozio.

Comunque,devo dire che la Sicilia è molto bella, anche se noi,coi pochi mezzi (economici) a nostra disposizione,dovevamo adattarci a trascorrere le ferie in zone interne,magari in qualche casa prestata da amici e per arrivare alla spiaggia dovevamo percorrere diversi chilometri tutti i giorni.